Come e perche’ secondo me dovresti iniziare ad utilizzare Twitter

Ammettilo hai spesso sentito parlare di questo famoso Twitter. Ma cos’è?

E soprattutto: perché usarlo?

Molte persone a tale domanda rispondono : “E’ il social network dei VIP”.

E qualcuno aggiunge anche : “Su Twitter sono amico con Cristiano Ronaldo (o un qualunque vip a scelta)”.

Quanto c’è di vero in tutto ciò?

Innanzitutto dovresti sapere cos’è un social network, hai presente Facebook? Bene, dimenticalo.

Una volta iscritti a Twitter si scrive, si legge, si discute e si comunica. Non si coltivano fattorie, non hai inviti a pagine-truffa.

No, hai i tuoi tweet.

Tweet? What is it? I tweet sono messaggi di 140 caratteri (in futuro imparerai anche a “barare” ed allungare i tweet, ma oggi sei qui per imparare :D )

Tutto qui, solo questi 140 caratteri che fanno parlate tanto e che hanno fatto innamorare tanti utenti.

o meglio, tutto qui?

Sostanzialmente Twitter è questo, nulla di più. Ma è umanamente impossibile leggere i tweet di tutti, e allora come leggere solo ciò che noi reputiamo interessante?

I Following

Hai appena letto la risposta, Following. Semplice ed immediato, se voglio leggere nella mia home gli aggiornamenti di qualcuno lo seguo. Per farlo basta recarsi nel profilo dell’utente (es: http://twitter.com/dcampogiani) e cliccare su Follow.

e i Followers

l’altra faccia della medaglia è la possibilità di essere seguiti. Un utente può leggere i tuoi tweet semplicemente seguendoti. Puoi anche decidere di proteggere i tuoi tweet dalle impostazioni togliendo la possibilità da parte degli utenti di seguirti senza la tua conferma (a dirla tutta non approvo tanto questa pratica ma visto che è presente mi sembrava doveroso segnalartela).

Il giusto equilibrio

Non esiste la formula magica che ti dice quante persone seguire, io personalmente non ne seguo tantissime (rispetto a chi invece segue me). E’ una mia personalissima scelta, non una regola. Molte persone invece  ricambiano quasi immediatamente il follow, ed hanno un rapporto quasi 1 ad 1.

Le Mentions e le Reply

Non trovi che per ora sia un po tutto troppo statico? Come contattare un’ altro utente, come rispondere a qualcuno? La risposta sono le reply e le mentions. Esteticamente sono uguali, ecco come si presentano:

@dcampogiani come stai?

una chiocciola davanti al nome dell’utente che vogliamo citare e abbiamo fatto.

Un esempio di Reply invece è il seguente:

se ci fai caso in basso vicino all’ora trovi scritto in reply to dcampogiani” e cliccandoci arrivi qui, ossia al tweet al quale risponde.

Ma come creare una reply?

semplicemente cliccando in basso a destra sul tasto “reply” nel tweet al quale vogliamo rispondere.

I DM

Se hai la necessità di scambiare dati sensibili con un altro utente oppure semplicemente non vuoi “inquinare” la timeline dei tuoi followers devi usare i Direct Message (DM per brevità) che ti permettono di scrivere messaggi privati visibili solo a te ed al destinatario.

I Retweets

E quando trovi qualcosa di interessante? Come fare per condividerlo con tutti i tuoi followers? Inizialmente si faceva un retweet (da qui in avanti RT) manuale, come questo qui sotto:

Ora esiste una funzione apposita da poco introdotta da Twitter.

Per retwittare qualcosa di interessante non devi fare altro che cliccare sul pulsante Retweet in basso a destra

ed i tuoi followers vedranno ciò che hai appena condiviso con loro, decidendo così se seguire l’autore del tweet.

Le Liste

Finchè seguirai poche persone la tua homepage rimarrà sempre ordinata e facilmente consultabile, ma quando comincerai a seguire tante persone come “filtrare” i contenuti? Ossia, come diventare un ninja della Timeline? (si indica con Timeline l’insieme dei tweet che leggi nella tua homepage).

Anche qui la soluzione è semplice. E più che efficace, infatti grazie alle liste potrai anche scoprire nuove persone interessanti da seguire!

Puoi infatti creare una lista con una parte dei tuoi following in base agli interessi (qui trovi le mie liste per farti capire cosa intendo) ma un’altra importante funzione consiste anche nel seguire liste create da altri utenti.

Tutto ciò ti permetterà di conoscere nuove persone, e se le trovi interessanti puoi decidere di seguirle.

Trucchi e consigli

Diventa una Star

Ora hai tutte le competenze per utilizzare Twitter come si deve, ma ecco dei consigli su come diventare una start di Twitter!

Tutti i consigli li trovi qui oppure cliccando sull’immagine qui sopra e sono un’opera di Pasquale Di Maio.

Vestiti da Star

Un’altro aspetto molto importante secondo me è la scelta del background. Un buono sfondo professionale con link al tuo blog ed i tuoi contatti è un ottima scelta.

Io ho optato per qualcosa di più semplice e simpatico come puoi vedere, ma ti consiglio di leggere questa fantastica guida che nella quale Francesco Gavello è sicuramente più bravo di me.

Twitter, una faccia o tante facce?

Il grande successo di Twitter è sicuramente dovuto almeno in parte ai tantissimi Client che esistono.

Ma cos’è un client per Twitter?

Un client è un programma che ti permette di gestire il tuo account senza passare per il browser.

Ne esistono a centinaia, per gli utenti più semplici che muovono i primi passi e privilegiano la semplicità e per chi invece non vuole perdersi neanche un dato.

Io personalmente ne utilizzo tre, a seconda delle esigenze.

Client per Mac/Win

Se sei utente Mac ti consiglio vivamente Tweetie che ha un’interfaccia molto curata e veramente immediata.

Se invece sei alla ricerca di qualcosa di più professionale la scelta migliore ricade su TweetDeck compatibile con Mac, Win e Linux.

Qui l’interfaccia è un pò più “incasinata” al primo impatto, ma imparerai ad amare anche questa che ti permette di ottenere qualsiasi tipo di dato tu desideri.

Un altro punto a favore per questa applicazione è la possibilità di controllare anche i tuoi account di altri social network, come Facebook ad esempio.

Client per Mobile

Esistono tantissimi client per cellulari. Io utilizzo Twitter per iPhone che e gratuita e può essere trovata su AppStore, ma se cerchi qualcos’altro ti consiglio di dare un’occhiata qui per essere aggiornato sugli ultimi client per iPhone e iPod.

Ora tocca a te

Qualche giorno fa, quando iniziai a scrivere questo post chiesi ai miei follower cosa fosse twitter per loro ed ecco cosa mi hanno risposto (clicca sul nome per leggere la risposta) :

Io penso di aver finito qui, in quanto non pretendo di scrive qualcosa come “La bibbia di Twitter”.

Rimangono ancora molti aspetti di questo social network, gli #Hashtag e come accorciare gli url ad esempio, che per ora ti lascio scoprire da solo.

Torna tra un po di tempo su queste pagine, e magari troverai “Come e perchè utilizzare Twitter Vol. 2″ con tutte queste chicche. :D

se hai dubbi come sempre basta una domanda nei commenti.

Che altro dire se non Follow Me on Twitter?

Se ancora non lo avessi capito sono @dcampogiani :D

7 thoughts on “Come e perche’ secondo me dovresti iniziare ad utilizzare Twitter

  1. Complimenti per il post! …. sei quasi riuscito a farmi venire voglia di approfondire Twitter… quasi! :-P

    Apparte gli scherzi, io ho un serio problema con Twitter, non entro nel meccanismo… uso Buzz, uso Facebook… ma non capisco cosa il mio inconscio rifiuta di Twitter.

    A primo impatto lo trovo caotico, non riesco mai a capire bene cosa mi trovo davanti, devi sempre cliccare cui link per capire cosa siano realmente, tenere d’occhio 200 tweets al giorno non è facile… lo so magari sono sensazioni superficili, dovrei avere più pazienza… ma si fa per parlare e magari raggiungere un punto comune.

  2. fantastico post! io sono un recente utente di twitter e lo
    trovo estremamente utile! ma purtroppo in italia non è ancora
    diffuso come dovrebbe, tutti pensano “molto meglio facebook”! Cmq
    complimenti ancora, ti seguo!

  3. Buona giornata, sono un nuovo di twitter, ho trovato questo
    tuo manualetto molto interessante , ti seguo. ciao

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>